domenica 11 maggio 2008

Flash: Bonolis a Sanremo?

Paolo Bonolis sara' il prossimo conduttore del Festival di Sanremo: l'indiscrezione e' del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. Per Sorrisi, nel numero in edicola domani, "c'è la certezza, anche se non ancora la firma". Legato a Mediaset da un contratto che scade il 30 agosto prossimo, il conduttore - sostiene il settimanale - si appresta dunque a tornare sul palco dell'Ariston. Nel frattempo celebrerà il gran finale per Il senso della vita, il 26 maggio eccezionalmente in onda in prima serata su Italia 1.

(fonte Ansa)

venerdì 9 maggio 2008

Flash: Pupo e Frizzi nell'estate di Raiuno

Pupo e Fabrizio Frizzi, che lunedì presenteranno la Partita del cuore, saranno protagonisti anche nell'estate di Raiuno. Pupo tornera' da luglio con Reazione a catena mentre Fabrizio Frizzi, sempre da luglio condurrà La botola, titolo provvisorio di un nuovo format Endemol che sara' in onda nell'access prime-time.

(fonte Ansa)

domenica 4 maggio 2008

Chiusura record per "Ti lascio una canzone"

Si è conclusa la prima edizione del nuovo varietà musicale del sabato sera di Raiuno, Ti lascio una canzone, condotto da un'instancabile Antonella Clerici, prodotto da Bibi Ballandi e per la regia di Roberto Cenci. L'ultima puntata è stata seguita da 5.762.000 telespettatori (32,83% di share) superando così, per la seconda settimana consecutiva, la corazzata de La Corrida guidata da Gerry Scotti (questa settimana ha raccolto una platea di 4.778.000 telespettatori, 24,33% share).

Il programma che prevede una gara tra le più belle canzoni della musica leggera italiana interpretate da giovani talenti di età compresa dai 10 ai 16 anni, è partito in sordina e con scarso battage pubblicitario il 5 aprile registrando 4.147.000 telespettatori (21,60%) e ha conquistato settimana dopo settimana sempre più successo, totalizzando nelle cinque puntate andate in onda dal mitico palco del Teatro Ariston di Sanremo una media di 5.004.000 telespettatori (26,62%). Dunque un ottimo successo per la prima rete Rai che fa presagire un ritorno del programma nella primavera 2009, salvo sorprese, ma anche un riscatto per la Clerici, dopo i risultanti deludenti de Il treno dei desideri, programma del sabato sera abbinato alla Lotteria Italia, che in autunno è stato sempre battutto da C'è posta per te di Maria de Filippi. Dalla prossima settimana la casella del sabato sera di Raiuno sarà riempita dal programma Dimmi la verità, condotto da Caterina Balivo. E vedremo se la giovane conduttrice del pomeridiano Festa Italiana, già padrona di casa del programma estivo di prima serata Stasera mi butto, saprà tenere testa in questo finale di stagione alla temibile Corrida di Canale5.

Dal 13 maggio ritorna "Medicina Generale"

Da martedì 13 maggio ritorna in prima serata su Raiuno la fiction Medicina Generale, trasmessa nella primavera 2007. La serie con Nicole Grimaudo e Andrea di Stefano è composta da tredici puntate, ma ne sono state trasmesse fin'ora soltanto otto, a causa degli ascolti non proprio esaltanti. Infatti la serie ha registrato una media di 5.354.000 telespettatori (21,62% di share) nella collocazione della domenica (scontrandosi con Amici di Maria de Filippi), e l'ultima puntata trasmessa il 1 aprile 2007 ha totalizzato 5.705.000 telespettatori (23,84%).

La serie racconta la vita di un gruppo di medici e di infermieri del Reparto di Medicina di un grande ospedale di Roma. Non eroi infallibili, ma uomini e donne, con le loro abilità, le loro incertezze; il loro coraggio e le loro meschinità, piccole e grandi che siano. E con i loro errori. Umani e professionali. Accanto a loro sfileranno, nel corso delle puntate, gli altri protagonisti della serie: i pazienti che dell'ospedale hanno naturalmente una percezione molto diversa da quella del personale medico e paramedico. Dell'ospedale i pazienti conoscono le regole, gli orari, le gerarchie. Talvolta le subiscono. Eppure, dall'ospedale finiscono col sentirsi protetti come da un ventre materno. Per tutto il tempo delle cure, "pazientemente" si adatteranno ai ritmi lenti e rassicuranti della struttura. Ciascun malato porterà un caso medico trattato con estremo realismo ed una storia. Ed ogni storia sarà occasione, per i nostri protagonisti, per rivedere le loro certezze, migliorare le loro competenze, scontrarsi con i loro difetti o fare il punto su un momento particolare della loro esistenza. Nella quotidianità del reparto, infine, si snoda, come un filo rosso che percorre l'intero racconto, la complessa vicenda amorosa che coinvolge Anna Morelli (Nicole Grimaudo) e il medico Giacomo Pogliani (Andrea Di Stefano). Anna è una donna molto giovane, madre di un bambino di otto anni, da poco diventata caposala, costretta dalla vita a crescere in fretta affrontando tutti i problemi da sola. Giacomo, al contrario, è un uomo che, ormai sulla soglia dei quarant'anni, non è riuscito ad avere una maturità sentimentale all'altezza della serietà e dell'impegno che lo caratterizzano sul lavoro. Come sempre accade, anche in questo caso gli opposti si attraggono, ma… la storia fra i due è, per molte ragioni, un approdo lontanissimo. (fonte RaiFiction)